come fare se il telefono cade in acqua

Come fare se il telefono cade in acqua – 2020

Può capitare a tutti, almeno una vola, di dover fare i conti con una piccola disattenzione, ossia che il telefono cade in acqua o altri liquidi.

Se il telefono cade in acqua e agisci rapidamente potresti essere in grado di prevenire danni. 

Come fare se il telefono cade in acqua
Come fare se il telefono cade in acqua

Segui i nostri suggerimenti di seguito per capire come fare se il telefono cade in acqua!

Ovviamente, dovresti prima rimuoverlo dall’acqua il più rapidamente possibile. Più a lungo rimane lì, più acqua o liquido penetrano attraverso le fessure e le aperture. 

Una volta tirato fuori dall’acqua, ci sono alcune cose che devi fare subito e altre che dovresti assolutamente evitare di fare, al fine di prevenire danni da acqua.

Cosa non fare

Vediamo quali sono le cose da non fare se il telefono cade in acqua

  • Non accenderlo
  • Non collegarlo / provare a caricarlo
  • Non premere alcun pulsante o tasto
  • Non agitare, toccare o battere il telefono
  • Non soffiarci sopra. Ciò potrebbe inviare acqua ad altre parti interne del telefono che non aveva già raggiunto, causando ulteriori danni nel processo
  • Non utilizzare un asciugacapelli: può avere lo stesso effetto descritto sopra. Il calore potrebbe anche causare ulteriori danni.
Come fare se il telefono cade in acqua

10 passaggi su come fare se il telefono cade in acqua

1. Spegnilo se non lo è già e tienilo in posizione verticale.

2. Rimuovere le schede SIM e microSD dai rispettivi slot.

3. Se hai un telefono più vecchio, potresti essere in grado di aprire il retro e rimuovere la batteria. 

Tuttavia, poiché la maggior parte degli smartphone attuali non ha batterie rimovibili e sono difficili da smontare, il passo migliore sarebbe portarlo in un’officina di riparazione del telefono prima di tentare di smontarlo da soli. 

Ci sono kit di riparazione fai-da-te e tutorial di YouTube che potresti seguire, tuttavia, se non sei un esperto di tecnologia, portarlo da un professionista è sempre meglio.

4. Usare un panno, una manica o un tovagliolo di carta per asciugare il telefono. Evita di spargere il liquido perché potrebbe spingerlo in più aperture del telefono.

5. Se i danni causati dall’acqua sono più estesi, è possibile utilizzare un aspirapolvere per aspirare accuratamente l’acqua bloccata nelle fessure che sono più difficili da raggiungere. 

Assicurarsi che eventuali piccole parti, come la scheda microSD, la scheda SIM e la batteria, siano fuori dalla portata prima di tentare.

6. Chiudere il telefono in un sacchetto a chiusura lampo pieno di riso crudo. Il riso è ottimo per assorbire liquidi e questo è in realtà un metodo comune per asciugare smartphone e tablet. 

Puoi anche acquistare sacchetti per asciugare il telefono dedicati, che vale la pena avere a casa se sei un tipo goffo. Se non li hai già, non preoccuparti di uscire per comprarne uno.

Il tempo è essenziale, quindi porta il tuo telefono in riso il prima possibile.

7. Lasciare asciugare il telefono per un giorno o due. 

Non essere tentato di accenderlo per vedere se funziona ancora. 

Metti la tua scheda SIM in un vecchio telefono o chiedi a un amico o un parente se hanno un dispositivo di riserva che puoi prendere in prestito. 

8. Dopo un paio di giorni, è possibile rimuovere il telefono dal riso, inserire la batteria e accenderlo. 

9. Se il telefono non si accende, provare a caricarlo. 

Se non funziona, la batteria potrebbe essere danneggiata. Puoi provare una batteria sostitutiva o prendere in considerazione l’idea di portare il tuo smartphone in un’officina per essere controllato da un professionista.

10. Se il tuo smartphone è acceso e funziona come dovrebbe, dovresti comunque tenerlo d’occhio per i prossimi giorni, per vedere se noti qualcosa di insolito. 

Riproduci un po ‘di musica per controllare gli altoparlanti e assicurarti che il touchscreen risponda come dovrebbe.

In futuro, evitare di portare il telefono con sé quando si va in prossimità di una piscina, quando si usa il bagno o si lavano i piatti, per evitare la possibilità di incidenti.

Custodie resistenti all’acqua

Speriamo che questi passaggi ti abbiano aiutato a capire come fare se il telefono cade in acqua. Se in futuro desideri proteggere il tuo telefono dai danni causati dall’acqua, puoi anche acquistare una custodia impermeabile. 

Ci sono alcune buone opzioni disponibili da marchi come Otterbox, Griffin Survivor e Catalyst.

Telefoni resistenti all’acqua

Numerosi telefoni sono pubblicizzati come resistenti all’acqua.

Tieni presente che quando i produttori di telefoni lo affermano, si applica solo in determinate circostanze. 

La resistenza di un telefono all’acqua dipende spesso dalla chiarezza dell’acqua, dalla profondità dell’immersione e dal periodo di tempo durante il quale viene immerso. 

Non consigliamo di testare le capacità di resistenza all’acqua dei tuoi smartphone inserendolo in lavatrice o gettandolo in piscina.

Certificazione IP68? IP67? Che cosa significa tutto questo?

IP67 significa che il vostro device è completamente protetto contro ogni tipo di polvere e niente panico se vi cade in acqua, ma non per più di mezz’ora con una profondità massima di un metro.

Per approfondimenti clicca qui

Prestare particolare attenzione se il telefono ha un grado di protezione IP53, ciò significa che è solo parzialmente resistente all’acqua e non resiste agli spruzzi d’acqua. 

Anche se i produttori potrebbero affermare diversamente, gli smartphone con questa valutazione possono persino essere danneggiati se usati sotto la pioggia.

È anche importante ricordare che nessuno smartphone è completamente impermeabile. Tuttavia, i dispositivi con un grado di protezione IP67 e IP68 sono il più vicino possibile al momento. 

Anche i telefoni con queste valutazioni stanno diventando sempre più comuni, soprattutto tra i flagship rispetto a qualche anno fa. Questo non è sempre il caso dei dispositivi di fascia media.

Ecco un breve elenco di alcuni degli attuali smartphone con classificazione IP67 e IP68:

  • Samsung Galaxy S10 / Note
  • Google Pixel 3  / 3 XL
  • HTC U12 +
  • Huawei P30 Pro
  • LG V50 ThinQ
  • iPhone XS  / XS Max  / XR

Hai altri suggerimenti su come fare se il telefono cade in acqua? Il nostro consiglio ti è stato di aiuto? Fateci sapere nei commenti.

Autore dell'articolo: Stefano

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *